Le sigarette elettroniche definite anche NDS (Nicotine Delivery Sistems) sono dei dispositivi studiati per la somministrazione di nicotina senza ricorrere alla combustione del tabacco.

Se si vuole smettere di fumare, le sigarette elettroniche sono un ottimo rimedio alternativo alle sigarette tradizionali, e il giusto apporto di gradazione nicotinica può agevolare il cambiamento alle sigarette elettroniche.

Ricordiamo che è sconsigliato iniziare utilizzare le sigarette elettroniche a chi non ha mai inziato a fumare e la vendita è vietata ai minori di anni 18.

Il mercato delle sigarette elettroniche è ricco di prodotti contenenti nicotina liquida, anche detta Nicotina Freebase.

Questo genere di nicotina, sebbene si trovi nella sua forma chimica naturale, genera negli utenti una sensazione di raschietto in gola, costringendo l'utilizzo di basse gradazioni che non sempre risultano essere appaganti o soddisfacenti per l'utente finale.

A sopperire questa mancanza arrivano sul mercato i sali di nicotina: una forma trattata chimicamente di nicotina che, essendo meno alcalina, non produce quella sensazione di fastidio in gola tipico della nicotina liquida. Questo può essere considerato un vantaggio per tutti gli utenti che desiderano utilizzare i propri liquidi per sigaretta elettronica con alte concentrazioni di nicotina.

Tuttavia bisogna stare attenti a non esagerare: se utilizzate in grandi ed elevati dosaggi, anche i sali di nicotina possono causare gli stessi effetti causati da un sovradosaggio di nicotina classico: vomito, diarrea, giramenti di testa, aumento della pressione ecc.

Nel mercato online è possibile reperire liquidi per sigaretta elettronica con nicotina di ogni genere: bisogna stare sempre attenti a ciò che si acquista, altrimenti si rischia di immettere all'interno dell'organismo sostanze di cui non si conosce assolutamente la natura.

Noi di Sigarette Elettroniche Shop vi offriamo solo prodotti di alta qualità, promuoviamo il Made in Italy e siamo convinti che grazie ai nostri prodotti molti utenti riusciranno a smettere di fumare.

Differenze tra sali di nicotina e nicotina liquida?

La chimica descrive la nicotina pura come un liquido incolore, che a contatto con l’aria inscurisce e aumenta di viscosità. La sua basicità permette di ottenere sali reagendo con gli acidi. Nella sua forma più classica, la nicotina è detta protonata, una variante che viene assorbita dal corpo umano, ma non in modo massimale.

A metà del secolo scorso, l’industria del tabacco adottò un espediente per aumentare l’assorbibilità della nicotina, con l’obiettivo di incrementare la dipendenza nei fumatori. Per ottenere questo risultato, la nicotina fu deprotonata attraverso l’uso dell’ammoniaca. La nicotina deprotonata, nota come nicotina freebase, è maggiormente volatile e viene assorbita in maniera più efficace.

La nicotina freebase è la nicotina più utilizzata nello svapo, per competere ad armi pari col fumo e combatterlo efficacemente.

In condizioni normali, funziona e gli utilizzatori si sentono appagati. In certe condizioni, però, possono manifestarsi due difetti fondamentali:

1) la maggiore basicità della nicotina freebase causa il famoso colpo in gola (hit), quella sensazione di raschietto della gola che ricorda l’inalazione del fumo, che può essere ricercata, ma che oltre certe concentrazioni di nicotina freebase può risultare fastidiosa;

2) la nicotina freebase necessita di alte temperature per essere vaporizzata.

Questi due difetti non sono un problema per chi svapa a concentrazioni di nicotina ragionevoli e vuole mantenere un certo hit, e per chi utilizza sigarette elettroniche, anche entry level, in grado di raggiungere temperature opportune.

Tuttavia, coloro che trovano soddisfazione solo ad alte concentrazioni di nicotina e/o che preferiscono utilizzare sigarette elettroniche compattissime e a basse prestazioni (come alcune pod mod) potrebbero avere qualche problema. Per questi casi particolari, esistono i sali di nicotina, una forma ottenuta per reazione chimica con acidi organici, come l’acido benzoico. I sali di nicotina, essendo più acidi, sono molto meno hittosi della nicotina freebase e vaporizzano a temperature inferiori, permettendo il loro impiego nelle condizioni appena elencate.

Come si utilizzano i sali di nicotina Salt Life di Blendfeel

Nel nostro shop online avrai sicuramente avuto modo di notare la presenza dei Sali di Nicotina Blendfeel Salt Life: questi prodotti sono stati studiati per essere appositamente utilizzati in combinazione con i flaconi PFP28 contenuti nei Kit delle Basi Scomposte Revolution 100ml.

Riportiamo di seguito un piccolo video dimostrativo dell'utilizzo e della confezione dei Sali di Nicotina Salt Life di Blendfeel. Sappiamo bene che sull'etichetta è riportato la dicitura H2O, tranquilli è solo un video di dimostrazione.

sali di nicotina blendfeel come utilizzarli

Diluizione e concentrazione dei sali di nicotina Salt Life Blendfeel®

Avrai sicuramente notato che all'interno della pagina dedicata ai Salt Life di Blendfeel la concentrazione dei sali di nicotina è espressa in mg: niente paura, i calcoli da fare non sono poi così tanti.

Ti basterà sapere soltanto che, miscelando in un unico flacone il contenuto delle Basi Neutre Scomposte Revolution 100 e una confezione di Salt Life 300mg, otterrai una Base Neutra da 100ml diluita a 3mg/ml.

E così per ogni peso dei Salt Life che troverai scritto: con un Salt Life da 1000mg si diluirà una Base Scomposta Revolution 100 a 10mg/ml.

Se hai qualche dubbio, contattaci.

Tabella riepilogativa delle diluizioni per ottenere un liquido pronto da 100ml:

sali di nicotina: diluizione per ottenere un liquido pronto da 100ml

Cautela e precauzioni

La nicotina è pericolosa, ma mettendo in pratica le dovute regole di sicurezza, non c’è ragione di farsi prendere dalle psicosi. Il miglior modo per evitare incidenti è conoscerli ed evitarli.
L’utilizzo della nicotina nelle sigarette elettroniche richiede adeguate informazioni, che devono essere richieste ai veri professionisti del settore.
La nicotina è assorbibile dall’organismo attraverso tutte le vie, inclusa quella cutanea. Siccome l’assorbimento per via cutanea dipende dalle concentrazioni in gioco, dal tempo di contatto e dalla superficie cutanea interessata, è molto difficile prevedere quanta nicotina possa essere assorbita. Per evitare incidenti, quando si maneggia la nicotina allo scopo di miscelarla, è consigliabile l’uso di guanti in vinile e di operare nelle vicinanze di un lavandino.
Si ricorda che 2ml di liquido da inalazione nicotinizzato alla massima concentrazione consentita (20mg/ml) contengono già la dose letale di 40mg di nicotina sopra citata. In caso di ingestione accidentale, è di vitale importanza contattare immediatamente il Numero Unico dell’Emergenza 112 (o il 118 in quelle zone d’Italia in cui il servizio non fosse ancora attivo), spiegando l’accaduto e chiedendo se e come agire prima dell’arrivo dei soccorsi.
Per ovvie ragioni, i liquidi contenenti nicotina, a qualsiasi concentrazione, in boccetta o già inseriti nelle sigarette elettroniche, vanno tenuti lontani dalla portata dei bambini e degli animali da compagnia.